Cooperative per la lotta al cambiamento climatico

Il 4 luglio si celebra la Giornata Internazionale delle Cooperative 2020 e il tema scelto è “Cooperative per la lotta al cambiamento climatico”.

Con questo focus, l’International Cooperative Alliance invita la comunità cooperativa globale a continuare a intraprendere azioni che affrontino il cambiamento climatico, con la consapevolezza che nessun Paese è immune dai cambiamenti climatici.
Coop si impegna da sempre a rispettare l’ambiente. Crediamo nell’economia circolare e scegliamo, dove possibile, di usare per i nostri prodotti a marchio materiali riciclati, riciclabili o compostabili. Adottiamo metodi di pesca non dannosi per pesci e fondali e nell’agricoltura ci impegniamo da oltre 30 anni a ridurre l’uso dei pesticidi nelle filiere ortofrutticole, tutelando le api e adottando pratiche di coltivazione sostenibili.

Una buona spesa può davvero cambiare il mondo, per questo noi di Coop Lombardia ci impegniamo ogni giorno in numerosi progetti sostenibili che tutelino il nostro territorio.

Attraverso il progetto Dall’olio all’olio, promuoviamo la cultura del recupero, del riuso, del riciclo, del risparmio, incentivando il valore della sostenibilità nei comportamenti individuali e collettivi. Raccogliere l’olio esausto nei supermercati e ipermercati semplifica la filiera, e consente di incrementare sensibilmente la percentuale di recupero di questo prodotto, attualmente marginale e fortemente inquinante.
Il progetto è un perfetto esempio di economia circolare: l’olio subisce un processo di trasformazione che lo nobilita, diventando da scarto a risorsa come biodisel. E diventa una risorsa anche per la comunità: la filiera di raccolta impegna alcune realtà del terzo settore del territorio lombardo e sostiene economicamente la Cooperativa sociale Rita Atria Libera Terra, che piantuma e coltiva uliveti sui terreni confiscati alla mafia.

Grazie al progetto CRM Recovery da giugno 2017 è stata avviata una raccolta sperimentale nei punti vendita Coop Milano Palmanova e Ipercoop La Torre di Baggio, dove è stato possibile conferire i piccoli elettrodomestici non più funzionanti, contribuendo così al recupero di materiali critici come oro, argento, cobalto, grafite e platino. Smartphone, cellulari, tablet, fotocamere: questi sono solo alcuni dei piccoli elettrodomestici che, una volta giunti a fine vita, vengono spesso dimenticati nei cassetti di casa oppure finiscono nella raccolta indifferenziata. Contengono invece numerosi materiali “critici” (cioè di difficile reperimento in natura) che è essenziale recuperare, e vanno pertanto gestiti in modo corretto. La sperimentazione è stata un vero successo: l’esperienza di Coop Lombardia è quella che ha raccolto più RAEE nell’intera Europa. Utilizzando appositi cassonetti progettati ad hoc per facilitare questo tipo di raccolta, i cittadini milanesi si sono disfatti dei loro piccoli elettrodomestici nel corso delle quotidiane visite al supermercato, senza doversi recare all’isola ecologica. Coop Lombardia e Amsa hanno così deciso di continuare insieme questa esperienza, chiedendo una valutazione del Comune di Milano che si è dimostrato entusiasta. Dall’agosto del 2019 tutti gli Iper e i Superstore nel Comune di Milano sono stati dotati di un cassonetto tecnologicamente più avanzato del precedente.

Da anni ci impegniamo per ridurre i consumi nei punti vendita. Tecnologia led per l’illuminazione, impianti fotovoltaici, banchi frigo dotati di coperture scorrevoli e sofisticati impianti che riducono i consumi. Nel 2019 Coop Lombardia ha inaugurato a Como un punto vendita d’eccellenza in tema di tecniche eco – costruttive: il negozio è caratterizzato dall’uso del legno e da oltre 1000 mq di verde verticale. A giugno 2020 abbiamo inaugurato il nuovo Supermercato Coop di Busto Garolfo, che rientra in un progetto di riqualificazione di circa 44.200 metri quadri ed è all’avanguardia per il risparmio energetico, la qualità dei servizi e il format di spesa.

Sostenibilità ambientale e solidarietà, un connubio perfetto: grazie al progetto Buon Fine, dal 2005 recuperiamo quotidianamente dai punti vendita le eccedenze alimentari e le doniamo direttamente alle associazioni del territorio, che preparano pasti caldi per i loro assistiti. Nel 2019 Coop Lombardia ha donato 1.313 tonnellate di cibo, per un valore economico di oltre 7,3 milioni di euro. Sono stati distribuiti 2,6 milioni di pasti a quasi 7.000 persone in stato di bisogno, risparmiando all’ambiente 2.717 tonnellate di CO2.

Dal 2018 Coop Lombardia promuove il Progetto a filiera corta Dinamo, attraverso l’inserimento a scaffale di prodotti d’eccellenza coltivati ed allevati nel Parco Sud Milano e Parco del Ticino: Birra dell’Azienda Agricola Morosina; Fattorie del Pesce (hamburger di trota, polpettine di trota, filetti di trota salmonata affumicata, filetti di trota bianca e salmonate e il pesce intero trota bianca e salmonata); Riseria Tarantola (Carnaroli e due farine di riso).

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali