Progetto CRM recovery: dove butto i rifiuti elettronici?

Progetto-CRM-recoveryA Milano è iniziata la raccolta sperimentale di piccoli elettrodomestici non più funzionanti presso due punti vendita Coop Lombardia.
Fino a dicembre 2017, grazie al Progetto CRM recovery, nei negozi di via Palmanova e presso il centro La Torre di Baggio, sarà possibile conferire, in appositi contenitori, i piccoli elettrodomestici non più funzionanti, contribuendo così al recupero di materiali critici come oro, argento, cobalto, grafite e platino.

Smartphone, cellulari, tablet, fotocamere, sono solo alcuni dei piccoli elettrodomestici che, una volta giunti a fine vita, vengono spesso dimenticati nei cassetti di casa oppure finiscono nella raccolta indifferenziata. E invece si tratta di oggetti che contengono numerosi materiali “critici” (cioè di difficile reperimento in natura) che è essenziale recuperare, e vanno pertanto gestiti in modo corretto.
Coop Lombardia, Ecodom e Amsa hanno quindi deciso di inaugurare a Milano una raccolta sperimentale dei piccoli apparecchi elettrici ed elettronici non più in uso.

Utilizzando appositi cassonetti progettati ad hoc per facilitare questo tipo di raccolta, i cittadini milanesi potranno disfarsi dei loro piccoli elettrodomestici, quali cellulari e smartphone, videogiochi, tablet, videocamere, decoder, rasoi, asciuga-capelli, comodamente nel corso delle quotidiane visite al supermercato, senza doversi recare all’isola ecologica.
Tutti i Rifiuti delle Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) raccolti verranno trasferiti presso appositi impianti di trattamento, dove saranno effettuate ricerche per ottimizzare il recupero dei materiali critici.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali