Il progetto Autism Friendly si estende a 3 nuovi punti vendita

Dopo l’apertura lo scorso settembre del primo supermercato autism-friendly d’Europa, il superstore di Monza, ora anche il superstore di Milano Arona, il superstore di Busto Arsizio Duca D’Aosta e l’ipermercato di Baggio diventano più inclusivi. Con l’estensione del progetto Autism Friendly, annunciata ufficialmente dal Presidente di Coop Lombardia Daniele Ferré sabato primo maggio all’inaugurazione della pizzeria della Onlus PizzaAut, prosegue il nostro impegno a sostegno di un tema a noi molto caro: una maggior inclusione e attenzione per le persone più fragili.

L’estensione del progetto nasce a partire dalla felice esperienza del punto vendita di Monza, la cui progettazione è stata realizzata in collaborazione con Pizzaut e Alla3 Onlus, rappresentando un primato che siamo orgogliosi di poter raccontare e replicare in altri negozi. Nei quattro punti vendita aderenti al progetto abbiamo adottato la Comunicazione Aumentativa Alternativa e altri accorgimenti come la regolazione acustico-luminosa per garantire un ambiente confortevole, per semplificare l’esperienza di spesa e offrire soluzioni inclusive per le persone con autismo. All’interno dei negozi, queste persone e i loro accompagnatori possono ricevere priorità di servizio alle casse e relazionarsi con personale specificatamente formato. In totale, per i nostri quattro store inclusivi, sono stati formati circa 290 colleghe e colleghi con oltre 350 ore di corsi.

Da tempo, e per primi in Europa nel settore della GDO, abbiamo acceso una luce speciale sul tema dell’inclusione, con l’obiettivo di fare la nostra parte per favorire l’inclusione e stimolare la conoscenza, abbattendo qualunque barriera di pregiudizio e migliorando l’esperienza di spesa per tutti i cittadini.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali