Coop: azioni di solidarietà contro l’emergenza

Coop azioni di solidarietà contro l'emergenzaSi intensifica ed estende a tutto il territorio nazionale l’azione solidaristica di Coop al fianco di chi opera in prima linea, e accanto alle persone più vulnerabili costrette a casa dall’emergenza.

Persone non autosufficienti o in condizioni tali da non poter uscire da casa per pregresse patologie, persone impegnate in servizi di emergenza. Sono questi i principali destinatari del Protocollo d’Intesa sottoscritto da Ancc-Coop (l’Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori), ANCI (l’Associazione Nazionale Comuni Italiani) e il Dipartimento della Protezione Civile.

Un Protocollo teso a favorire i servizi di consegna a domicilio della spesa nelle diverse realtà territoriali, individuando come destinatari appunto le persone più vulnerabili.
Come già sta accadendo da qualche settimana sul nostro territorio, i destinatari vengono individuati dai Comuni, le Organizzazioni del Volontariato raccolgono gli ordini di spesa e concordano con i punti vendita Coop le modalità con cui eseguirle; la consegna a domicilio è a cura dei volontari.
I punti vendita Coop disponibili per questa attività sono circa 1.000 in altrettanti Comuni italiani. In Lombardia, si moltiplicano di giorno in giorno i centralini attivati dai Comuni o dalle associazioni partner della nostra Cooperativa in tutti i territori che gravitano attorno ai nostri supermercati e ipermercati, grazie anche alla capillare rete di contatti dei soci volontari Coop. Le reti solidali lombarde collaborano con Protezione Civile, Croce Rossa Italiana, Auser e tante altre associazioni locali. In più la nostra Cooperativa sta potenziando in tutti i territori e in particolare nell’area metropolitana milanese la rete di prossimità di Due Mani in Più, grazie alla collaborazione con il Consorzio Farsi Prossimo.
Inoltre, il personale sanitario, mostrando un documento di riconoscimento, avrà accesso prioritario all’interno dei nostri negozi.

La macchina della solidarietà di Coop si muove anche a fianco del personale sanitario che opera in prima linea.
Coop mette a disposizione della Protezione Civile il know how commerciale della sua filiale di Hong Kong, e per questa via dona agli ospedali un primo ingente quantitativo di dispositivi medici che arriveranno la prossima settimana. Il valore di questa operazione consiste nell’aver individuato una fonte di approvvigionamento di materiali difficili da reperire in maniera continuativa e da far arrivare nel nostro Paese. Ciò è possibile grazie al fatto che Coop è l’unica catena nazionale ad avere una sua società di acquisti (Coop Far East) a Hong Kong con oltre 30 colleghi. Tramite questo canale privilegiato di reperimento, Coop è tra le prime imprese ad avviare le forniture di materiali sanitari o di quant’altro necessario, per il proprio personale e per le autorità pubbliche italiane.

Coop ha inoltre attivato, a partire dallo scorso 17 marzo, un’offerta di solidarietà digitale pari a 100 GigaByte di traffico dati gratuito, valido per 30 giorni su tutto il territorio nazionale, a beneficio degli oltre 1,5 milioni di utenti CoopVoce.
Un modo per stare vicino alle famiglie e per non avere limiti nella fruizione dei servizi digitali.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali