Emergenza COVID-19: la merce donata dai negozi

Cooperare è la nostra forza più grande: tutta la rete di negozi Coop Lombardia sta rispondendo alle richieste dei sindaci, di Croce Rossa e Protezione Civile e delle strutture ospedaliere, attraverso la donazione di generi di prima necessità, capi di abbigliamento e materiali di confezionamento.

L’ipercoop di Crema c’è, così come decine di altri negozi Coop in tutta la Lombardia. Tutta la rete di vendita si sta adoperando, nonostante le difficoltà di questi giorni, per rispondere prontamente alle richieste di prodotti che arrivano dai comuni, dagli ospedali, dagli enti come Croce Rossa e Protezione Civile che stanno gestendo sul campo l’emergenza Covid-19.
L’Ipercoop di Crema ha donato capi invernali e felpe per la delegazione di  52 medici cubani arrivati domenica in Italia e sorpresi dal mal tempo, e alcuni tablet alla ONLUS Fondazione Benefattori Cremaschi. Altri tablet sono stati donati dall’Ipercoop di Cremona e di Brescia Flaminia per le strutture sanitarie di Brescia e Cremona per consentire ai pazienti ricoverati di comunicare con i propri familiari.

Sin dalle prime ore di questa emergenza, non sono mancati gesti di attenzione, solidarietà e supporto al personale medico delle strutture sanitarie lombarde da parte di tutto lo staff dei nostri negozi e dei soci volontari.
Il 14 marzo l’Ipercoop di Treviglio ha donato teglie di crostate appena sfornate per la colazione di medici e infermieri. L’Ipercoop di Mapello, distante pochi km, ha sfornato 5 teglie di pizza e altrettante teglie di crostata che i soci volontari del comitato hanno consegnato al personale medico dell’ospedale di Ponte San Pietro. L’Ospedale San Matteo di Pavia ha ricevuto un bancale di acqua Coop, mentre l’Ospedale San Paolo centinaia di succhi di frutta per medici, infermieri e degenti.
Il supermercato Coop di Novate Milanese
ha donato 34 kg di prodotti, destinati al Buon Fine, all’Ospedale Sacco di Milano, così come l’Ipercoop di Vigevano e i soci volontari del Comitato hanno donato abbigliamento intimo e prodotti di igiene personale al reparto di rianimazione dell’ospedale cittadino.
Anche il negozio Coop di Parabiago ha donato bancali di acqua e di pasta al Comune, per fronteggiare l’emergenza territoriale. Ai volontari della Protezione Civile di Varese, che stanno assistendo i cittadini anziani grazie alla rete solidale di preparazione delle spese che coinvolge il negozio Coop,  è stato offerto il pasto. Alla Croce Rossa milanese sono stati consegnati decine di migliaia di sacchetti ortofrutta e sacchetti per il pane, utili per il confezionamento delle spese agli anziani e alle famiglie bisognose. In più sono stati omaggiati di alcuni tablet per la gestione delle spese da consegnare alle persone in quarantena e agli immunodepressi.
Anche la rete QUBI Gallaratese ha ricevuto migliaia di sacchetti in mater bi per il confezionamento delle spese per le famiglie indigenti del quartiere Bonola. Infine, la Protezione Civile ha ritirato a Cormano una tonnellata di generi alimentari donati dai clienti e soci del negozio, perché se cooperare è la forza più grande di Coop, tutti possiamo fare la nostra parte.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali