Maggiolab 2021: conclusa la quinta edizione del contest

Il 24 maggio, al Salone della Musica di Cesano Boscone, si è tenuta la premiazione e il momento conclusivo della quinta edizione di Maggiolab, il concorso letterario dedicato agli studenti delle Scuole Secondarie di 1° grado del municipio 7 del comune di Milano, dei comuni di Corsico, Cesano Boscone e Settimo Milanese, ideato e organizzato dalla nostra Cooperativa insieme al comitato soci Coop di Baggio e al Comitato Soci Coop di Settimo Milanese e Bareggio, che intende stimolare l’interesse alla lettura, l’attitudine alla scrittura e le doti di creatività degli studenti delle scuole secondarie di 1° grado, orientati, coordinati e sostenuti dai loro docenti.

Due anni di pandemia hanno bloccato il concorso, ricominciato nel 2022 con la premiazione dell’edizione 2021. I ragazzi hanno scelto, come di consueto, un libro di narrativa, tra quelli letti nel corso degli ultimi dodici mesi, ne hanno riassunto la storia e soprattutto inventato una conclusione diversa da quella originale. 

 È stato emozionante vedere i ragazzi e i loro insegnanti in trepida attesa per conoscere l’esito del concorso, ma lo è stato ancora di più leggere gli elaborati vincitori: sui visi di tutti i partecipanti e dei loro accompagnatori, il giorno della premiazione, era davvero evidente l’emozione e l’attesa di conoscere i vincitori della quinta edizione di Maggiolab. Le scelte degli studenti hanno spaziato da un classico della letteratura come Zanna Bianca di J. London proposto da Andrea Bortoletti (classe 2°E, scuola secondaria di I° grado dell’IC Pascoli, Milano), a nuove proposte come Foto Dal Futuro di R.L. Stine, di Giorgia Morretta (classe 1° A, scuola secondaria di I° grado, IC Munari, Milano) e La Traversata di F. D’Adamo di Marta Magistrali (classe 3°I, scuola secondaria di I° grado, IC Paolo Sarpi, Settimo Milanese). 

La parte più apprezzata dalla giuria è stata quella creativa, cioè i “nuovi finali” ideati dagli scrittori in erba che hanno dimostrato quanta fantasia e sentimento abbiano i ragazzi, che sono la nostra vera speranza per il futuro.  

Dopo le difficoltà e la sofferenza di studenti e insegnanti, costretti a relazionarsi tramite didattica a distanza, questa nuova edizione di Maggiolab ha assunto un significato ancora maggiore: oltre agli obiettivi prefissati, si può affermare che con la ritrovata vicinanza se ne siano raggiunti altri, non esplicitati, ma sottintesi: la voglia di ricominciare, il mettersi in gioco e, specialmente, il valore della lettura. 

Mai come in questo buio periodo si è letto così tanto: i ragazzi hanno trovato nei libri dei buoni amici con cui conversare, meditare, e i libri hanno permesso alla fantasia di volare leggera e percorrere nuove strade.   

Un ringraziamento speciale, quest’anno, va ai giovani che hanno colto questa sfida importante e ai loro insegnanti che, nonostante le richieste di una scuola sempre più impegnativa, hanno accompagnato gli alunni. 

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali