Una cassiera Coop nominata Cavaliere della Repubblica

Mercoledì 3 giugno il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha nominato 57 Cavalieri al merito della Repubblica, premiati per essersi “particolarmente distinti nel servizio della comunità durante l’emergenza coronavirus“.

Tra questi c’è anche Maria Rosaria Lucchetti, 51 anni, cassiera all’Ipercoop di Mirafiore di Coop Alleanza 3.0, in rappresentanza di quell’esercito di lavoratori che hanno fatto gli straordinari tra casse e scaffali durante l’emergenza COVID-19.

Ed è lei l’autrice della lettera che negli ultimi giorni di marzo aveva commosso gli operatori del 118 di Pesaro: «Dio non può essere ovunque, ecco perché ha creato voi del 118 – scrisse Maria Rosaria Lucchetti – io non sono altro che una cassiera che lavora all’Ipercoop… anche io servo il pubblico… passo la tessera Coop… inizio con un buongiorno o buonasera… bip.bip.bip prodotti sul rullo, e non faccio corse perché il rullo trasporta la merce davanti a me. Voi invece del 118 correte alla velocità della luce per cercare di non spegnere quella luce che Dio ci ha donato… voi invece siete Angeli perché la prima cosa che fate è ascoltare il Bip del cuore di ognuno di noi e, siete i primi a soccorrerci… siete la macchina più bella e utile al prossimo».
Non solo belle parole, dato che Rosa aveva donato anche tre carte regalo prepagate del valore di 250 euro.

Un riconoscimento che onora Rosa Maria e con lei tutti i dipendenti di supermercati e ipermercati, che fin dall’inizio dell’emergenza non si sono mai risparmiati, incarnando perfettamente i valori della cooperazione, dello spirito civile e dell’impegno sociale che ci contraddistinguono.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali