M’illumino di meno: il “silenzio energetico” compie 15 anni

M’illumino di meno il silenzio energetico compie 15 anniCon l’edizione 2020 di M’illumino di meno, il “silenzio energetico” promosso da Coop compie 15 anni: venerdì 6 marzo gli oltre 1100 punti vendita Coop prevederanno lo spegnimento simbolico delle luci e Caterpillar, la radio promotrice dell’iniziativa, in diretta attraverso RadioCoop.

M’illumino di Meno è la Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, lanciata da Caterpillar e Radio2 nel 2005, e l’edizione di quest’anno sarà dedicata ad aumentare gli alberi, le piante, il verde intorno a noi. Perché piantare alberi e piante aiuta a mitigare il riscaldamento climatico e a salvare il pianeta.

Anche Coop raccoglie la sfida, e non solo spegne le luci ma pianta gli alberi. I primi a trovare una loro dimora saranno gli oltre 3200 di Coop Alleanza 3.0, frutto del progetto “Un nuovo socio un nuovo albero”, lanciato a fine 2019, che prevedeva la piantumazione di un albero a seguito dell’adesione a socio Coop di un under 25. A seguire Unicoop Tirreno, che il 26 febbraio ha festeggiato i 75 anni della cooperativa e si è posta come obiettivo la piantumazione di 3000 alberi che serviranno a riforestare aree degradate in Toscana e nel Lazio.

Da tempo Coop ha anche abbandonato i sistemi di illuminazione tradizionali a favore delle luci a led: sicure perché hanno un’alta affidabilità di lunga durata e robustezza, a basso consumo perché con il loro alto rendimento ed efficienza riducono i consumi di energia elettrica. In totale, nel corso del 2019 Coop ha installato lampade a led in tutti i punti vendita realizzati e ristrutturati durante l’anno, arrivando così a coprire attualmente con questa tecnologia l’illuminazione interna di oltre 540 supermercati, iper e parcheggi. Così facendo il risparmio energetico stimato è di circa 51 milioni di kWh annui, consentendo di evitare l’immissione in atmosfera di oltre 18.370 tonnellate di CO2.
Gli impianti fotovoltaici allacciati e funzionanti sono adesso 216, con una potenza complessiva di 35.420 kWp, capaci da soli di produrre in un giorno d’inverno, come il 6 marzo, il quantitativo di energia elettrica necessario per illuminare tutta la rete vendita Coop per oltre 2 ore.
A partire dal 2012, le cooperative insieme a INRES (il consorzio nazionale di progettazione delle strutture di vendita Coop) hanno inoltre avviato il “Progetto Energia”, un programma che ha l’obiettivo di ridurre i consumi energetici dei punti vendita della rete Coop. L’obiettivo è coinvolgere il più alto numero possibile di punti vendita, riducendo complessivamente il consumo di energia di almeno il 10%. Finora sono stati coinvolti oltre 350 punti vendita; il servizio, nel 2019, ha permesso un risparmio di circa 40.000.000 kWhe.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali