Giornata mondiale delle api: il nostro impegno

Venerdì 20 maggio è la Giornata Mondiale delle Api, una ricorrenza istituita per dare la giusta importanza a questo insetto che è artefice della biodiversità del nostro ecosistema. Le api, infatti, sono piccole spie della biodiversità: siano esse da miele o selvatiche, sono fondamentali per l’impollinazione delle piante coltivate e di quelle spontanee. Proprio da loro dipende circa il 75% delle colture alimentari mondiali.

Le api sono però da troppo tempo in pericolo: dagli anni Novanta si è registrato un calo del 25% del numero di specie di api osservate e dal 2006 a oggi si è assistito ad un aumento di mortalità di api mellifere, superiore al 30% a causa dell’uso massiccio di pesticidi chimici di sintesi, dai cambiamenti climatici e da altri fattori nocivi come la perdita di habitat naturali, l’inquinamento e la diffusione di nuovi parassiti e patogeni.

Per affrontare questo problema, grazie alla campagnaOgni ape conta” in collaborazione con Lifegate, dallo scorso anno Coop si è impegnata per proteggere ancora di più le api, rafforzando quanto già era stato fatto per mantenere un habitat idoneo, proteggere la biodiversità e quindi questi preziosi impollinatori. La campagna, che compie un anno proprio questo 20 maggio, vuole facilitare la presenza delle api e ha l’obiettivo di posizionare, nel 2022, cento nidi costruiti con appositi criteri, che li rendono luoghi privilegiati dalle api per nidificare.

Anche Coop Lombardia ha portato avanti iniziative a favore dell’ambiente e della biodiversità: abbiamo installato un apiario urbano a Monza, con nidi per ospitare le osmie, ovvero le api selvatiche, e uno a Casa Chiaravalle, il più grande bene confiscato alla mafia in Lombardia, alle porte di Milano, un luogo già sede di diversi progetti di valorizzazione della nostra Cooperativa, come Oasi Urbane.

Sebbene nell’immaginario comune le api rappresentino un esempio mirabile di socialità, la maggior parte delle api sono selvatiche e solitarie. Insieme ad ApInCittà, un’associazione esperta di api, abbiamo creato un ambiente ideale perché le osmie possano continuare con il fondamentale compito dell’impollinazione, sia delle piante coltivate che di quelle selvatiche in zona. Queste api gentili, molto meno conosciute delle altre, sono in grado di muoversi in un raggio di qualche decina di metri dal loro nido, perché hanno un raggio di volo più limitato rispetto alle api mellifere. Più breve è anche il loro periodo di attività, però prezioso e insostituibile nella salvaguardia della nostra biodiversità. Per loro abbiamo quindi creato e installato dei nidi, delle casette con apertura da ambo i lati, particolarmente apprezzate dalle osmie, che si sentono protette, soprattutto dagli attacchi degli uccelli. Le osmie privilegiano questo luogo per nidificare e apprezzano il colore scelto, l’azzurro scuro. All’interno dei nidi che abbiamo installato possono trovare casa ben 550 osmie!

Anche i nostri comitati soci hanno organizzato diverse iniziative: al centro commerciale Nuovo Flaminia di Brescia, venerdì 20 maggio, il Comitato Soci di Brescia/Roncadelle inaugura la mostra di disegni realizzata da alcune classi degli istituti primari Crispi e IC Centro 3.  Agli studenti, che avevano partecipato al percorso di educazione al consumo consapevole Ogni Ape Conta, e alla biblioteca Parco Gallo, il nostro Comitato regalerà alcune osmie e le magliette del progetto.

Sabato 21 maggio, il Comitato Soci di Rodengo Saiano/Provaglio d’Iseo parteciperà alla manifestazione realizzata dal Comune di Ome al Parco di via Valle, durante il quale verranno piantati semi di fiori “amici delle api”, donati dal Comitato da parte di un gruppo di studenti cittadini.

 

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali