Con SmartFood la salute è nel carrello della spesa!

Grazie alla collaborazione tra Coop Lombardia e IEO – Istituto Europeo di Oncologia per la prima volta ricercatori e nutrizionisti entrano al supermercato per suggerire gli alimenti ideali per comporre colazioni, spuntini e pasti salutari e dare consigli sull’alimentazione quotidiana.

Il progetto tra Coop Lombardia e SmartFood, il programma di ricerca e divulgazione scientifica dello IEO, è stato presentato ufficialmente oggi all’Ipercoop Piazza Lodi a Milano con una conferenza stampa, moderata dalla giornalista di Radio24 Nicoletta Carbone, nella quale sono intervenuti di Alfredo De Bellis, Vice presidente vicario Coop Lombardia, Mauro Melis, Amministratore Delegato IEO, Lucilla Titta, coordinatrice del programma Smartfood IEO, e lo chef Davide Oldani.

La tutela delle persone e della loro salute è stata fin dalle origini uno dei cardini della mission di Coop Lombardia: la nostra cooperativa è infatti da sempre attenta a offrire ai clienti prodotti di alta qualità a prezzi accessibili, e siamo orgogliosi di aver avviato questo innovativo progetto con IEO, che ci permetterà di presentare ai consumatori un servizio ulteriore nell’ambito del benessere e della sana alimentazione.

La prevenzione è un cardine dell’attività clinica e della ricerca dell’Istituto Europeo di Oncologia.

La grande sfida è arrivare prima del cancro. Ma il sapere non basta, perché per battere d’anticipo il tumore bisogna proteggersi quando si è sani, anche attraverso stili di vita adeguati, in primis l’alimentazione. Le persone però non sono ancora abbastanza convinte e consapevoli di questa opportunità di salute. Per questo per lo IEO è importante trovare partner come Coop Lombardia, in grado di diffondere il messaggio e di incidere sui comportamenti quotidiani delle persone.

Siamo quello che mangiamo, ma anche quello che scegliamo e acquistiamo: quindi la salute inizia dal carrello della spesa.

Nell’intera rete di vendita Coop Lombardia sono presenti le isole SmartFood, delle aree espositive permanenti a rotazione stagionale dedicate alla salute e alla prevenzione. Qui i clienti potranno scegliere tra: alimenti come frutta e verdura fresca di stagione; semi, frutta secca e disidratata; spezie; cereali e legumi; pesce, uova e latticini; minestroni e zuppe; cioccolato e caffè. Tutti ingredienti indicati da Smartfood IEO per realizzare piatti salutari.
I cibi selezionati e presenti nelle isole Smartfood saranno accompagnati da cartellonistica dedicata e leaflet informativi su come comporre i pasti, sui fabbisogni nutrizionali e sui miti legati all’alimentazione. In più, Soci e consumatori avranno a disposizione, i “Cantastorie”, personale Coop formato dal team Smartfood IEO, che darà maggiori informazioni sulle caratteristiche del progetto.

Uno dei temi principali alla base della comunicazione del progetto SmartFood è il “piatto sano”.

Nel corso della conferenza stampa Lucilla Titta ha fornito ai presenti maggiori informazioni sul “piatto sano”, che dovrebbe essere composto per metà da frutta e verdura di stagione, utilizzate non solo come contorno ma anche come ingrediente per primi e secondi piatti. La varietà è fondamentale anche per quanto riguarda le fonti di proteine: è consigliabile consumare pesce azzurro di piccola taglia tre volte a settimana, e carne bianca, uova e latticini massimo due volte a settimana ciascuno. I legumi, invece, rappresentano un’ottima fonte proteica ricca di fibre da portare in tavola almeno tre volte a settimana. Un quarto del piatto sano deve essere costituito da fonti di carboidrati complessi come pane, pasta e cereali in chicco, meglio se integrali. Per ridurre l’uso di sale si possono scegliere erbe aromatiche e spezie, mentre come condimento principale non deve mancare l’olio extravergine di oliva.

Show cooking e degustazione finale con i consigli di Davide Oldani.

Lo chef Davide Oldani ha portato nel nostro negozio una gustosa vellutata di stagione, a base di ingredienti scelti dal team Smartfood IEO: legumi, zucca, uvetta piccante, riso venere e buccia di agrume. Il famoso chef ha anche dato preziosi consigli a tutti i presenti: ad esempio, bisogna sempre preferire ingredienti stagionali, perché più buoni ed anche più economici; pesare sempre le quantità; preferire metodi di cottura salutari, utilizzando i grassi a crudo.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali