coop_gate_burkina_faso_giardino_confine_deserto_web_010“Cosa c’entra una grande cooperativa di consumatori con il Burkina Faso, uno dei Paesi più poveri al mondo? Apparentemente nulla, non si potrebbe pensare a due realtà più distanti. Invece dal 1990 i soci di Coop Lombardia si impegnano in una serie di progetti di cooperazione internazionale di sviluppo di comunità di villaggio di Tanlilì.
Qui nella Savana, dove il deserto bussa con insistenza alla porta, è stato piantato un giardino a difesa della fertilità del suolo, organizzano corsi di alfabetizzazione per le donne, producono saponi saponi e tessuti da vendere al mercato, si ospitano turisti responsabili. Nessun luogo è troppo lontano per chi ha voglia di lasciarsi coinvolgere e sa che il mondo è uno solo”.

Claudio Cadei, autore del libro Un giardino ai confini del deserto, una raccolta di storie di uomini, donne e alberi del Burkina Faso.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali