Prendi in casa uno studente: nuove forme di coabitazione

Prendi in casa uno studente: nuove forme di coabitazione“Prendi in casa uno studente” è un’iniziativa di coabitazione sostenuta dal Comitato Soci Coop Bonola: un progetto intergenerazionale che avvicina due mondi e fa incontrare esigenze diverse ma compatibili.

L’iniziativa, finanziata da Fondazione Cariplo e sostenuta da Coop Lombardia grazie al Comitato Soci Coop Bonola, è gestita dall’Associazione MeglioMilano, e nasce dalla consapevolezza che Milano ogni anno è raggiunta da oltre 180.000 studenti. Di questi, oltre la metà proviene da fuori città o fuori regione: i posti letto e gli alloggi delle residenze universitarie non sono sufficienti, e buona parte degli studenti cerca un alloggio in affitto, spesso offerto a prezzi elevati. A loro si aggiungono giovani lavoratori attirati dalle maggiori possibilità offerte dal capoluogo lombardo, e anche per loro non è facile trovare una sistemazione a un costo ragionevole.
Per contro, Milano è una città densamente popolata da anziani: sono circa 319.000 gli ultra sessantacinquenni, perlopiù donne, che vivono in abitazioni divenute troppo spaziose e costose. Molti di loro hanno concluso l’attività lavorativa ma sono ancora in forze, per questo si dedicano ad attività di vario tipo ma soffrono la solitudine.
“Prendi in casa uno studente” nasce quindi con lo scopo di unire le esigenze, speculari e complementari, garantendo un’alternativa di alloggio collaborativo e intergenerazionale aperta a giovani (non necessariamente studenti) alla ricerca di una sistemazione di medio-lungo periodo in città.
I benefici per i partecipanti sono molteplici, sociali, culturali ed economici: le convivenze sono pensate per essere una soluzione che arricchisce e non ostacola la quotidianità di entrambe le parti.

L’ufficio Soci della Coop di Bonola raccoglie le disponibilità degli anziani e le inoltra all’associazione MeglioMilano, che riunisce sia le candidature dei pensionati che quelle dei giovani interessati a partecipare, e successivamente trova i profili di coabitazione più adatti. Fissa alcuni incontri conoscitivi, e si occupa di avviare e gestire la conoscenza. Il giovane contribuirà alle spese, rispetterà le regole della casa, gestirà in autonomia i suoi impegni e le sue responsabilità. Potrà essere una presenza rassicurante, di compagnia e disponibile a piccoli aiuti.

Per maggiori informazioni è possibile fare riferimento al nostro Comitato Soci di Bonola oppure all’Associazione MeglioMilano al numero 0276020589.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali