Oltre 1,2 milioni di euro donati con #CoopForUcraina

Si conclude con oltre 1,2 milioni di euro la prima fase di raccolta fondi della campagna #Coopforucraina, lanciata il 4 marzo, a ridosso del drammatico avvio della guerra in Ucraina, per portare un aiuto immediato alle famiglie in fuga da questa tragedia. Il sostegno alla popolazione è stato possibile grazie alla collaborazione con l’Agenzia ONU per i RifugiatiUNHCR, la Comunità di Sant’Egidio e Medici Senza Frontiere, che continuano a fornire assistenza sanitaria, kit di primo soccorso, cibo, vestiti e accoglienza al confine con l’Ucraina e anche al suo interno, lavorando in circostanze difficilissime.

In un solo mese, le donazioni hanno raggiunto e superato l’obiettivo ipotizzato, grazie al plafond di partenza delle cooperative di consumatori (pari a 500.000 euro) e alle donazioni singole degli oltre 81.000 cittadini che hanno contribuito in diverse modalità. Sul totale delle donazioni, più di 540mila euro sono stati raccolti attraverso le casse dei 1.100 punti vendita Coop con contributi in denaro e punti redenti, il resto sul conto corrente e sulla piattaforma di crowdfunding online Eppela.

Conclusa questa prima importante fase di raccolta fondi, la campagna #Coopforucraina riparte, spostandosi a livello territoriale delle singole Cooperative. Coop Lombardia aderisce e supporta questa nuova fase di raccolta, che dal 5 aprile permette a Soci e clienti di continuare a contribuire in tutti i punti vendita della nostra rete. Destinatari delle donazioni saranno le associazioni locali che già si stanno occupando dell’accoglienza dei profughi giunti dall’Ucraina in questo mese.

Crediamo di aver contribuito in modo importante alla prima fase emergenziale e siamo consapevoli della fiducia che ci hanno accordato i nostri soci e consumatori anche in questa occasione. Fiducia rivolta a noi ma anche alle tre ong che sono state le destinatarie delle donazioni. Il numero dei donatori è davvero significativo ma lo è stata anche l’estrema generosità con cui hanno voluto partecipare spesso stanziando cifre ingenti”, ha osservato Marco Pedroni, presidente Coop Italia e Ancc Coop. “Ora avviamo una seconda fase di raccolta fondi, dove sono protagoniste le cooperative e le associazioni locali che si stanno prodigando per garantire assistenza e accoglienza alle famiglie ucraine giunte in Italia nell’ultimo mese”.

Un sentito ringraziamento va a tutti i nostri Soci e clienti che hanno mostrato una grande cuore partecipando alla raccolta fondi. Attraverso le donazioni raccolte nei nostri 92 negozi abbiamo contribuito alla campagna con una devoluzione di oltre 75.650 euro. Ma il nostro aiuto non si ferma, proseguiamo insieme per non abbandonare chi, nelle nostre comunità, si impegna per assistere le centinaia di famiglie fuggite dalle città ucraine e in cerca di conforto per costruire una nuova normalità lontano dagli orrori della guerra.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali