Mettiamo in Cascina il futuro: sostieni il progetto

La nostra Cooperativa, con la  collaborazione dei Comitati Soci,continua l’importante missione di promuovere iniziative localidi raccolta fondi destinate al sostegno di associazioni del territorio. Una di queste è “Mettiamo in cascina il futuro”, un progetto importante e ambizioso che ha un grande obiettivo: trasformare un edificio di grande valore storico in uno spazio accogliente e inclusivo per persone con disturbi dello spettro autistico, un luogo dove possano sentirsi a proprio agio e accrescere l’autonomia, sperimentando occasioni di socialità e aggregazione.

Il progetto nasce nel 2017, dall’incontro tra la Parrocchia San Carlo e l’Associazione Abilitiamo Onlus, che diventa destinataria del bene e, grazie al contributo di Fondazione Cariplo, dà avvio ai lavori per la realizzazione del centro multifunzionale. Una volta a regime, la struttura diventerà un punto di riferimento territoriale per le famiglie, lavorando in rete con le istituzioni sanitarie per una presa in carico coordinata, completa e multidisciplinare di giovani adulti con autismo.

Il modello a cui si ispira il progetto è quello della “community farm”, Cascina Cristina è infatti collocata in un’area rurale integrata nel territorio urbano di Fecchio, un contesto strategico che, attraverso la fattoria, offrirà stimoli e situazioni che si adattano bene alle caratteristiche della persona autistica e, trovandosi di fronte alla Parrocchia e all’Oratorio, favorirà la relazione tra i residenti nella struttura e gli abitanti del luogo.

Il polo diventerà una vera e propria comunità abitativa per 12 adulti autistici a medio e basso funzionamento, e ospiterà anche un centro diurno, per coinvolgere i giovani in piccole attività lavorative, ricreative e sportive, che ne sviluppino l’autostima e l’autodeterminazione. Il polo Cascina Cristina si occuperà inoltre di formazione degli operatori del settore, di diagnosi della potenziale persona autistica e di attività di informazione e sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza.  

Il progetto è fortemente sostenuto dal Comitato Soci Coop di Cantù che, insieme ad Abilitiamo Onlus ha attivato un crowdfunding in Coop. Soci e clienti possono partecipare attivamente alla raccolta fondi quando fanno la spesa: alle casse dei punti vendita dell’Ipercoop di Cantù e del supermercato di Capiago è possibile donare 300 punti SocioCoop oppure acquistare una card solidale del valore di 3€.

L’iniziativa a sostegno di questa realtà proseguirà fino al 20 maggio. 

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali