L’Assemblea Generale dei Delegati Coop Lombardia 2019

Sabato 22 giugno l’ATA Hotel Expo Fiera ha ospitato la nostra Assemblea Generale dei Delegati: il consueto ed importante appuntamento annuale per commentare il Bilancio 2018 ma anche per guardare insieme ai cambiamenti sociali e culturali dello scenario italiano.

Le 49 Assemblee Separate di Bilancio hanno riscontrato uno straordinario successo di partecipazione: i quasi 11.700 Soci partecipanti hanno dimostrato una forte fiducia nei confronti della nostra cooperativa e delle scelte e strategie messe in atto. Un ottimo risultato condiviso dal presidente di Coop Lombardia, Daniele Ferrè, che ha comunicato anche l’importante traguardo raggiunto dall’esercizio 2018: un utile netto di 6,1 milioni di euro, un risultato soddisfacente se inquadrato nello scenario che vede un calo generale delle vendite nella GDO. Numeri importanti che ci hanno consentito di attuare e rilanciare un piano poliennale di investimenti.

Abbiamo realizzato negozi innovativi, efficienti e sostenibili, che hanno ottenuto riconoscimenti, e abbiamo avviato una massiccia selezione e formazione del personale favorendo un armonico ricambio generazionale che ha portato all’assunzione di oltre 350 nuovi collaboratori.
Ma abbiamo anche messo a punto strategie e accorgimenti per rendere più piacevole e consapevole l’esperienza di spesa dei nostri soci e clienti. Le città di Parabiago, Busto Arsizio, Brescia e Lodi vantano dei negozi cuciti su misura, seguendo un modello innovativo, che reinterpreta i classici formati a seconda delle caratteristiche della comunità: il supermercato urbano, il superstore cittadino e l’iper di prossimità. E accanto al prodotto a marchio, che è il protagonista indiscusso dei nostri scaffali, il nostro fiore all’occhiello è rappresentato dai prodotti tipici della tradizione italiana e dalle produzioni artigianali realizzate nei singoli reparti.

Nel 2019 abbiamo proseguito le nostre storiche battaglie, come quella “dal campo al piatto”, per tutelare la sicurezza alimentare e garantire benessere e qualità della vita alle generazioni future. Per questo abbiamo avviato grandi campagne di sensibilizzazione e mobilitazione a difesa dell’ambiente.
Ma essere una cooperativa di Consumatori vuol dire anche trasformare la parola “alimentare” da aggettivo di prodotto a verbo di comunità. Per questo siamo molto fieri del progetto Buon fine che, in pista da dieci anni, nel solo 2018 ci ha permesso di recuperare di 1.154 tonnellate di cibo per un valore di oltre 6,1 milioni di euro. Gli alimenti, salvati dallo spreco e donati a 105 associazioni di volontariato e caritatevoli, hanno permesso di distribuire oltre 2.300.000 pasti, aiutando più di 6.800 persone ogni giorno.
Stiamo inoltre affrontando, da vari punti di vista, il tema della salute e del benessere. Ecco perché nei nostri negozi sono così comparse le isole Smartfood, zone dedicate a quei cibi intelligenti da assumere con costanza per prevenire l’insorgenza di alcune malattie cardiovascolari e tumorali. Un progetto che nasce da un’importante collaborazione tra Coop Lombardia e il team di nutrizionisti e ricercatori dell’IEO. Grazie a questa azione capace di combinare sapientemente divulgazione scientifica e offerta commerciale, ci sembra di aver raccolto idealmente il testimone lasciato un anno fa dalle donne delicatamente ritratte nel progetto fotografico Io Ero, Sono, Sarò.
Il benessere fa anche rima con sport, cui abbiamo dedicato la bellissima e partecipatissima Festa dello Sport, organizzata a Cassano D’Adda l’ 1 e 2 giugno 2019 con oltre 30 associazioni lombarde. In quei giorni abbiamo festeggiato la salute che vince attraverso le discipline sportive e il divertimento.

Dopo la relazione del Presidente, i nostri Delegati hanno potuto ascoltare il talk dal titolo “Responsabilità Sociale, dalla voce degli Stakeholders”, moderato dalla giornalista Chiara Delogu e al quale hanno partecipato Stefano Leoni, direttore centrale amministrazione finanza Istituto Oncologico Europeo (IEO), Andrea Fanzago, Caritas Ambrosiana, Mico Curatolo, Rugby Stella Rossa Milano, e Omar Pedrini, musicista e scrittore.

Al termine dell’Assemblea è stato proiettato il video “Il nostro cuore va al centro”, per raccontare della scuola di Caldarola, nel maceratese, ricostruita grazie alla raccolta fondi post sisma promossa dalle 13 grandi cooperative del sistema Coop.

“Partecipare è la nostra natura” è la frase che abbiamo scelto per invitarvi alle nostre assemblee e raccontarvi l’anno appena trascorso. Perché la nostra è una comunità diffusa che cresce e si rinnova nel tempo, tramandando un patrimonio di relazioni fondato su un senso di appartenenza che supera le ideologie perché si fonda su legami di cittadinanza e corresponsabilità.
Continueremo a prenderci cura della nostra cooperativa, ogni giorno, per difendere una buona idea di società.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali