Inaugurato l’albero delle donne milanesi del novecento

Giovedì 9 giugno abbiamo presentato ufficialmente, inaugurando l’opera, l’albero delle donne milanesi del Novecento, una scultura omaggio alla memoria di tre grandi donne che hanno vissuto e operato a Milano: la poetessa delle terre promesse Alda Merini, la fotografa tedesca Inge Feltrinelli, divenuta qui editrice, e la partigiana Onorina Brambilla.

La dedica alle tre donne milanesi che hanno offerto, in ambiti diversi, significativi contributi alla città e alla cultura italiana, completa l’intervento, di cui Coop Lombardia è promotrice, di riqualificazione della piazza antistante il Centro Piazza Lodi, lungo viale Umbria, che restituisce un luogo nuovo, rinnovato, a questa zona di Milano.

L’idea della scultura, ideata dall’Architetto Nicola Marinello dello studio Ni-ma.it, è quella di un albero simbolico, resistente, moderno, slanciato, con fronde ricche che si piegano al vento, ma che resistono. Un solo tronco, con la chioma cinta da un cerchio (che, come è noto, simboleggia il femminile) a rappresentare tre donne diverseaccomunate dalla loro appartenenza a una storia in divenire. Da qui l’idea di tre grandi foglie, dissimili per forma – ma non per essenza – che si protendono in direzioni diverse dentro l’immagine complessiva dell’albero che riprende la figura di donna.

I dettagli del progetto, delle tre donne a cui è dedicato e dell’artista sono disponibili qui.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali

     

    Tag