Festa della Liberazione ad Oramala

Festa della Liberazione ad OramalaÈ stata una bella festa partigiana quella che si è svolta, come di consueto, al Castello di Oramala il 23 aprile.
Col programma ben rodato negli anni, gli organizzatori dell’ANPI, sezione di Val di Nizza, i Soci Coop ed Auser di Voghera, hanno iniziato questa Aspettando la Liberazione, con una camminata sui sentieri della resistenza, che si è conclusa al Cippo del Partigiano Berto, trucidato nei boschi di Oramala nel 1945.
All’ora di pranzo è stato poi distribuito il risotto partigiano e altri prodotti tipici della zona. Nel pomeriggio, invece, vi è stato il saluto del partigiano Gigino Panigazzi, ultimo superstite di una stirpe di combattenti per la liberazione in Oltrepo, cui è seguito l’intervento del Segretario Regionale ANPI Tullio Montagna. Alcune ragazze hanno poi letto storie della resistenza, mentre a sorpresa è arrivata la voce registrata del partigiano Ginetto Schiavi, scomparso alcuni mesi fa, a raccontare le sue imprese eroiche.
Un’intera giornata dedicata al ricordo della resistenza contro il nazifascismo, per non dimenticare.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali