Conai premia Coop per le buone pratiche di ecosostenibilità

Due Super Premi e 18 menzioni: è il palmares di Coop ottenuto al “Bando per la Prevenzione 2019” promosso da Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi) e patrocinato dal Ministero dell’Ambiente.

I due premi speciali sono stati assegnati rispettivamente a Coop Italia per la riduzione del packaging dei bocconcini di mozzarella di bufala campagna Dop “Fior Fiore” (è questo il progetto vincitore nella filiera plastica) e a Unicoop Firenze per l’uso di casette riutilizzabili al posto delle cassette di polistirolo usa e getta negli imballaggi dei reparti pescheria (è uno dei 3 progetti vincitori della categoria “economia circolare”).
Oltre a questi, Coop Italia ha ricevuto altri 18 riconoscimenti in varie categorie, riferiti a altrettanti prodotti a marchio sui quali si è intervenuti in ottica di economia circolare, riciclo, ecodesign e riduzione di materiali.

Il contenitore dei bocconcini di mozzarella bufala campana Dop “Fior Fiore” (300 grammi) è stato recentemente alleggerito e modificato. Etichetta stampata direttamente sulla confezione, e in generale una semplificazione del sistema di imballaggio che rende più facile l’attività di riciclo. Con questo nuovo imballaggio Coop ha trovato il punto di equilibrio seguendo la regola delle 3 R , ovvero ridurre, riutilizzare e riciclare. Buone prassi di filiera che nel 2019 hanno consentito un risparmio complessivo in peso di 837 tonnellate di materiale di confezionamento e l’uso di 814 tonnellate di plastica riciclata. Queste azioni hanno permesso di ridurre l’emissione di 8002 tonnellate di Co2 in atmosfera.

Da Unicoop Firenze La “lotta all’indifferenziato” in pescheria è iniziata a maggio 2017, quando la cooperativa ha avviato una prima sperimentazione per sostituire il polistirolo usato da fornitori nazionali con casse azzurre lavabili e riutilizzabili in un circuito chiuso.
Sviluppato in collaborazione con Cpr System, produttore delle casse, il progetto andrà a regime nelle prossime settimane, quando tutti i 20 fornitori nazionali avranno sostituito il polistirolo con le casse azzurre. In numeri, nel solo 2019 saranno 309mila le casse di polistirolo eliminate, pari a circa 64 tonnellate in meno all’anno di rifiuti immessi nell’ambiente. Il tutto con la garanzia che le casse azzurre assicurano una perfetta copertura di ghiaccio sul prodotto per conservare meglio l’ambiente e, insieme, la qualità e la sicurezza del prodotto.

Un risultato complessivamente di grande rilievo che riconosce ancora una volta l’impegno della cooperazione di consumatori sui temi dell’ecosostenibilità.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali

     

    Tag