Al Lazzaretto di Bergamo dal 4 luglio due mesi di eventi

Musica, prosa, danza: dal 4 luglio al Lazzaretto di Bergamo due mesi di eventi. Un “contenitore” altamente simbolico e logisticamente perfetto per allestire un palco e ospitare il pubblico con i necessari distanziamenti.

Ad aprire il cartellone di questa speciale stagione estiva sarà «’66-’67» di Omar Pedrini e Alessio Boni. Uno spettacolo insolito che nasce dai desideri, da bambini, dei due: Boni sognava di diventare una rock star, Pedrini di essere un attore. Il percorso si articola tra parole, dichiarazioni e periodi storici, brani recitati e suonati, passando da Bob Dylan agli Oasis, dai Pink Floyd ai Rem, da Bob Marley a David Bowie.

A cinque mesi dall’inizio dell’emergenza COVID-19, che ha colpito duramente e segnato il territorio bergamasco, questa iniziativa promossa da Comune di Bergamo e Fondazione Teatro Donizetti è davvero un modo eccezionale per rilanciare la cultura del territorio.
Coop Lombardia ringrazia l’amico Omar Pedrini per l’impegno che da sempre riserva alle iniziative sociali.

Condividi questo contenuto

Rimani aggiornato, iscriviti alla newsletter


Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali