Sapori in corso anche per i Soci di Crema

Continuano le visite guidate di Sapori in Corso, l’iniziativa che porta i nostri Soci alla scoperta dei fornitori di Coop Lombardia.

Venerdì 7 luglio è toccato ai Soci di Crema, che hanno visitato la cooperativa Volpedo Frutta .
L’azienda si trova a Monleale, una ridente cittadina a poche centinaia di metri da Volpedo, dove opera seguendo due parole d’ordine: genuinità e gusto.
Pesche, albicocche, ciliegie, pere, pomodori e patate, vengono prodotti con il metodo della lotta integrata, che garantisce un residuo zero di antiparassitari, e raccolti maturi e a mano. Da Volpedo Frutta è inoltre possibile trovare anche confetture di frutta fresca, a base di pesche, ciliegie, susine, mirtilli, mele-pere-noci ed ai quattro frutti rossi.

Ora lasciamo alla parola a Franco, uno dei Soci partecipanti, per raccontare nel dettaglio questa bella giornata:
Siamo stati accolti da un rappresentante della Volpedo Frutta e, in concomitanza con il momento delle presentazioni, ci è stato offerto un assaggio di alcuni frutti in produzione in questa stagione: albicocche, susine, perine, pesche. Non ci siamo fatti pregare, perchè erano davvero squisiti!
Ci sono state poi illustrate le scelte aziendali attuate per l’ottenimento di un prodotto di qualità: una produzione controllata, che prevede una spinta asportazione precoce dai rami di molti esemplari a favore di una maggiore disponibilità di risorse per gli esemplari lasciati a maturare; e raccolta solo a completo stato di maturazione, con fornitura immediata al cliente senza frapporre periodi di stoccaggio in celle frigorifere.
Siamo anche stati messi al corrente delle difficoltà create dalle recenti alternanze climatiche: dapprima le gelate della tarda primavera e, successivamente, una fase di siccità con conseguenti perdite di produzione.
Siamo stati poi accompagnati in una rapida escursione in azienda, dove è stato possibile assistere al confezionamento: la pulitura e la selezione delle taglie dei frutti avvengono rigorosamente a mano tramite spazzolamento e utilizzo di dime di misurazione.
Abbiamo poi avuto la possibilità di inoltrarci nel pescheto, dove le bellissime pesche, che a noi sembravano pronte per essere colte, in realtà rimarranno sugli alberi ancora due o tre giorni, quando raggiungeranno il culmine della maturazione e le loro caratteristiche soddisferanno i parametri di olfatto e gusto per poter essere trasferite direttamente sui banchi dei negozi Coop.
Ci siamo così spostati in un settore del pescheto dove la frutta era già pronta per essere colta, e i lavoratori stagionali erano in piena attività. Sappiamo che Coop è molto attenta nella scelta dei suoi fornitori, anche riguardo al rispetto delle condizioni di lavoro, e ciò aggiunge un ulteriore gusto alle succulente pesche che domani, massimo dopodomani, troveremo nel nostro negozio Coop di fiducia.
Affaticati ma soddisfatti per avere toccato con mano la qualità di quanto pubblicizzato, ci ritiriamo per una meritata pausa e la parentesi culturale di questa escursione. Accompagnati da un professore di storia dell’arte dell’Associazione Pellizza da Volpedo, abbiamo percorso un itinerario pellizziano e visitato lo studio del pittore, tra le cui opere pittoriche spicca per notorietà il celeberrimo dipinto “Il quarto stato”: cibo per la mente e per l’anima!