CoopNoSpreco – Meno spreco più solidarietà

Continua la sfida di Coop allo spreco alimentare!
A un anno dall’entrata in vigore della Legge Gadda i risultati sono positivi: più 15% nelle donazioni pari a 6 mila tonnellate di alimenti.
Ma si lavora anche per ridurre le eccedenze, e aiutare i consumatori a sprecare meno: per provare a costruire un futuro davvero sostenibile non c’è dubbio che la lotta agli sprechi, e in particolare allo spreco di cibo, sia una tra le priorità.

Per Coop – spiega Mauro Bruzzone, direttore politiche sociali di Ancc-Coop, l’Associazione delle cooperative di consumatori – l’impegno su questo fronte è una realtà già da molti anni. Coop, infatti, agisce su due fronti. In primo luogo per ridurre la quantità delle eccedenze attraverso le politiche assortimentali e commerciali, la logistica e avanzati strumenti informatici. In secondo luogo, per destinare le inevitabili eccedenze residue a un uso sostenibile eticamente, ambientalmente ed economicamente: è così che si affermano i banchi frigo del “Mangiami Subito” dove si offrono a metà prezzo i prodotti freschi vicini alla data di scadenza (11,7 milioni di euro nel 2016); è così che si estendono le offerte “last minute” dei prodotti di gastronomia, panetteria e pasticceria a fine giornata; è così che da molti anni si donano importanti quantità di prodotti non più vendibili, ma ancora perfettamente consumabili – soprattutto freschi confezionati e freschissimi sfusi – ad associazioni che si occupano di contrasto all’indigenza; è così che si riciclano prodotti deperibili per produrre compost, energia e combustibili ecologici attraverso la raccolta ed il riciclo dell’organico.

Martedì 12 dicembre il FICO Eataly World di Bologna ospiterà il convegno per la Presentazione della campagna CoopNoSpreco – Meno spreco più solidarietà.
Ecco il programma della giornata:

Ore 10.30 – 10.40
Saluti di benvenuto di Adriano Turrini – Presidente Coop Alleanza 3.0

Ore 10.40 – 11.00
Sen. Andrea Olivero – Vice Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali – Il ruolo del MIPAAF nella lotta agli sprechi alimentari e nel contrasto alla povertà

Ore 11.00 – 12.15
“Meno spreco, più solidarietà” – I progetti Coop

  • Libro Bianco Coop sullo spreco alimentare, un’analisi delle politiche e delle iniziative di gestione delle eccedenze a livello mondiale, europeo e nazionale a cura del CRANEC (Centro di Ricerca in Analisi e Sviluppo Economico Internazionale – Università Cattolica del S. Cuore – Milano) e un focus sulla gestione della prevenzione dello spreco nelle cooperative di consumatori a cura di SCS Consulting
  • Buon Fine, i risultati del progetto attivo in tutte le medie e grandi cooperative di consumatori per il recupero di prodotti non più vendibili ma ancora perfettamente sani e consumabili donati alle associazioni di volontariato e agli enti caritatevoli impegnati nel contrasto all’indigenza
  • CoopNoSpreco, un portale, una web community e un’app per promuovere la riduzione e la donazione delle eccedenze alimentari in tutta la filiera, stimolare l’adozione di buone pratiche e facilitare il dialogo e lo scambio tra cittadini, cooperative di consumatori, imprese, associazioni, scuole ed enti territoriali

Ore 12.15 – 13.30
Tavola Rotonda “Politiche antispreco ed economia circolare”
Introduce e modera: Riccardo Bonacina – Editore delle Rivista Vita
Partecipano:
Maria Chiara Gadda – Deputata, promotrice e relatrice della legge 166/2016
Simona Bonafè – Eurodeputata, relatrice del pacchetto “economia circolare”
Livia Pomodoro – Presidente Milan Center for Food Law and Policy
Marco Lucchini – Segretario Generale Fondazione Banco Alimentare
Oliviero Forti – Responsabile Ufficio Immigrazione Caritas Italiana
Andrea Segrè – Presidente Fondazione FICO – Fabbrica Italiana Contadina
Stefano Bassi – Presidente ANCC-COOP

Ore 13.30
Lunch

Per seguire la diretta del convegno collegati qui.